Studio scientifico. Relazione tra il benessere e l’aspettativa di vita dei cani domestici.

Lippert, G. and Sapy, B. (2003). Relation between the domestic dogs’ well-being and life expectancy statistical essay. Essay for the Prince Laurent Foundation Price, 2003

 

A9BDE9C2-1B0D-405D-9D5D-A91C3C26BB09

Nel 2003, il dott. Gerard Lippert e Bruno Sapy hanno pubblicato uno studio quinquennale effettuato in Belgio su 552 cani. I due ricercatori hanno esaminato diversi fattori chiave che influenzano il rapporto tra il benessere dei cani domestici e l’aspettativa di vita su base statistica. Le caratteristiche che sono state analizzate includevano razza, tipo, taglia, peso, stato di sterilizzazione, alimentazione / dieta, condizioni di vita / alloggio e ambiente familiare.

Le conclusioni sono state che due fattori intrinseci (la razza e la taglia del cane) hanno avuto un’influenza maggiore sull’aspettativa di vita del cane, mentre due fattori esterni (ambiente abitativo e familiare) non hanno avuto un impatto significativo. Le due più influenti caratteristiche esterne / acquisite che hanno avuto un impatto importante sull’aspettativa di vita del cane sono state la sterilizzazione e il tipo di cibo utilizzato. Secondo questo studio, la sterilizzazione aumenta l’età media dei cani di 21 mesi (1 anno e 9 mesi). Tuttavia, è il tipo di alimentazione (la dieta) ad aver mostrato di avere un’influenza più profonda e rilevante nell’aspettativa di vita.

Lo studio ha dimostrato che i cani alimentati con una dieta a base esclusivamente di pasti preparati in casa hanno vissuto in media 32 mesi – quasi 3 anni! – più a lungo rispetto ai cani alimentati con una dieta commerciale (croccantini e umido). I cani alimentati con cibi processati industriali con l’aggiunta di cibi reali freschi vivevano, in media, 1 anno in più rispetto ai cani che mangiavano esclusivamente cibo   commerciale.

La conclusione riassuntiva dello studio afferma che “dare ai cani cibo preparato in casa è una garanzia per una migliore protezione, benessere e una maggiore aspettativa di vita” e “è chiaro dalla nostra analisi che la selezione del proprietario  del cibo servito all’animale è della massima importanza e l’aspettativa di vita per il suo cane è direttamente correlata alla qualità del cibo.


Traduzione: ©Copyright #Barf-bornagainrawfeeders

Un pensiero su “Studio scientifico. Relazione tra il benessere e l’aspettativa di vita dei cani domestici.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...